TUTTI I COLORI di EMMA BONINOgionali Lazio 24-25

mercoledì, febbraio 03, 2010

Piergiorgio Welby: quando letteratura e vita sono una cosa sola

“Ocean Terminal”

il romanzo postumo di Piergiorgio Welby, racconta un’esistenza radicale e straordinaria.

inserito da
L’editore Castelvecchi di Roma ha pubblicato “Ocean Terminal”, il romanzo postumo di Piergiorgio Welby, curato dal poeta e critico Francesco Lioce, redattore della rivista Linfera. Concepito nel luglio del 1997, in una sala di rianimazione, e interrotto nel gennaio 2006, dodici mesi prima della morte dell’autore, “Ocean Terminal” è un insieme di prose spezzate che si riannodano a distanza o si interrompono proprio quando sembrano preannunciare altri sviluppi. Scritto in una lingua lucida e febbrile, poetica e originale, il romanzo racconta una vicenda straordinaria, dall’infanzia cattolica alla scoperta della malattia, fino all’immaginario hippy e alla tossicodipendenza, passando attraverso gli squarci di una Roma vissuta nelle piazze o nel chiuso di una stanza.
Piergiorgio Welby (Roma, 1945-2006), intellettuale, pittore, poeta, fotografo e giornalista, è stato militante del Partito Radicale, Copresidente dell’Associazione Luca Coscioni e fondatore del blog “Il Calibano”. Il 20 settembre del 2006, con la lettera inviata al Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, ha reso pubblica la sua battaglia etico-politica in favore di una morte dignitosa. Poche settimane prima della scomparsa ha pubblicato “Lasciatemi morire” (Rizzoli, 2006).
Nel mese di febbraio 2010 “Ocean Terminal” viene presentato in diverse città d’Italia. Agli incontri prendono parte giornalisti, medici, giuristi e docenti universitari, a dimostrazione di un valore senza precedenti, capace di far tornare la letteratura al centro di un dibattito che riguarda e muove ognuno di noi.

Programma delle presentazioni:

ROMA
4 febbraio - Ore 17,30
Associazione Aleph, vicolo del Bologna, 72
Intervengono: Luigi Celi, Francesco Lioce, Paolo Di Paolo, Fabio Pierangeli e Mina Welby
Letture di Giulia Perroni

CAMPOLONGO (Venezia)
5 febbraio - Ore 21,00
Sala Teatro del Centro Civico di Bojon, via San Pio X, 4
Intervengono: Nicola Brillo, Marco Politi, Don Paolo Renner e Mina Welby

CASTELFRANCO VENETO (Treviso)
6 febbraio - Ore 17,30
Biblioteca Comunale Sala Guidolin, vicolo dell’Abbaco
Intervengono: Gianna Milano, Mario Riccio e Mina Welby

MODENA
9 febbraio - Ore 17,15
Facoltà di Lettere e Filosofia di Modena, Largo Sant’Eufemia, 19
Intervengono: Augusto Carli, Maria Laura Cattinari e Mina Welby

GENOVA
10 febbraio - Ore 16,00
Biblioteca Berio, Sala dei Chierici, via del Seminario, 16
Intervengono: Marco Fallabrini, Ermanno Pasero e Mina Welby

NAPOLI
19 febbraio - Ore 15,00
Palazzo Serra di Cassano, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Salone degli Specchi, via Monte di Dio, 14
Intervengono: Salvatore Aloj, Pasquale Giustiniani, Maurizio Mottola, Salvatore Prisco, Pier Antonio Toma e Mina Welby

SESTO FIORENTINO (Firenze)
20 febbraio - Ore 16,00
Biblioteca del Comune Sala Conferenze, via Fratti, 1
Intervengono: Aldo Amantini, Gianni Baldini, Meri Negrelli, Antonio Panti, Alfredo Zuppiroli e Mina Welby

ROMA
21 febbraio - Ore 18,00
Libreria Rinascita, Viale Agosta, 36
Intervengono: Chiara Lalli, Francesco Lioce, Adriana Pannitteri e Mina Welby
Letture di Simone Galeazzi

ROMA
22 febbraio - Ore 18,00
Libreria Melbookstore, via Nazionale, 254
Intervengono: Luigi Castaldi, Chiara Lalli, Alessandro Litta Modignani, Francesco Lioce e Mina Welby
Letture di Alessia Bellotto

Luca Benassi da NoiDonne

Nessun commento: