TUTTI I COLORI di EMMA BONINOgionali Lazio 24-25

mercoledì, gennaio 09, 2008

Openly Gay, Openly Christian:How the Bible is Really Gay-Friendly

Ricevo questa segnalazione dall'amico Salvuccio, che ringrazio

Il libro del Rev. Samuel Kader, "apertamente Gay, apertamente cristiano: in che modo la Bibbia è realmente omo-amichevole"[ luglio 1999], suona come una reinterpretazione nuova e fresca di passaggi biblici riguardo ai comportamenti omosessuali espressi [ che non devono necessariamente intendersi come i rapporti che stanno sviluppandosi positivamente nelle nostre società e chiese contemporanee ].
Il senso sottinteso del testo del Kader sembra non essere costituito nè soltanto da semplice e liberale tolleranza cristiana, nè da gentile e giusta compassione per i gay, considerando i molti maltrattamenti discriminatori lungo i secoli all'interno dei contesti degli eventi storici della cultura Giudaico-Cristiana.
Piuttosto, con le sue analisi attente dei significati originali delle parole sia nel vecchio Testamento [ ebraico ] che nel nuovo Testamento [ greco ] ed i contesti culturali particolari in cui queste parole compaiono, così come le loro traduzioni errate e difettose in altre lingue, genera una reinterpretazione aggiornata, che separa chiaramente la loro lettura distruttiva o avvilente dei comportamenti omosessuali nelle culture bibliche antiche dalle specifiche funzioni positive e amorose dei rapporti omofili nelle nostre società e chiese moderne.
Il metodo del controllare-bene del Kader, quindi, dimostra acutamente che quelle cosiddette condanne bibliche antiche nel collegamento ai comportamenti negativi e repressivi dell'omosessualità, essenzialmente NON CORRISPONDONO alle nostre mentalità e sensibilità moderne positive rispetto ai nostri rapporti e amorosi omosessuali.
Quindi, il Rev. Samuel Kader ne deduce in modo stringente che la Bibbia è realmente omo- amichevole!
Scoperte così importanti possono contribuire notevolmente a una nostra comprensione migliore dirigendola ad un riconoscimento più profondo delle identità umane di genere e degli orientamenti sessuali umani, alla luce dell' amore cristiano, visti come riflesso dell' amore immenso e meraviglioso di dio per noi esseri umani vari [davvero generati ad immagine e somiglianza di dio ] e delle nostre meravigliose capacità umane di amare i nostri simili come noi stessi, proprio per questo, e non nonostante le nostre preziose diversità umane , in forma delle nostre varie identità di genere e dei nostri vari orientamenti sessuali.
Così, proprio come il nostro buon dio è in primis amoroso e fiducioso ed eterno, è simile a noi esseri umani [ ed al nostro buon dio ], così anche noi esseri umani buoni possiamo far riferimento amorosi e fiduciosi l'un l'altro [ come buoni vicini rispetto a noi stessi ].

Nessun commento: