TUTTI I COLORI di EMMA BONINOgionali Lazio 24-25

sabato, gennaio 19, 2008

Lo shock primario. Le radici del fanatismo da Neandertal alle Torri Gemelle

Autore
De Marchi Luigi

Editore RAI-ERI (collana Testimoni) 2002, 254 p.

«Lo shock primario» espone e documenta una nuova teoria della cultura e della nevrosi che si pone in contrasto con molte delle teorie abbracciate dalla psicologia e dalle scienze umane in generale e offre alla cultura del nostro tempo, smarrita tra le macerie delle vecchie ideologie, un nuovo strumento di interpretazione delle contraddizioni del mondo contemporaneo.


Nell'ottobre del '99, ad un Convegno tenuto a Roma sul tema "Prospettive del Terzo Millennio", Luigi De Marchi presentò una relazione dal titolo inquietante: "Il fanatismo religioso sarà il flagello del XXI secolo". Esattamente due anni dopo esplodeva, con le Torri Gemelle, la minaccia del fanatismo islamico. De Marchi è dunque dotato di facoltà divinatorie? No davvero. Egli semplicemente applicava, in quel Convegno del '99, il metodo di analisi psicostorica da lui ideato e presentato vent'anni fa nella sua opera "Scimmietta, ti amo!" poi proclamata in Germania "Libro del mese" e divenuta anche in Italia un libro 'cult' affannosamente e invano cercato anche dal vasto pubblico della Rai. "Lo shock primario", riprendendo in larga misura le analisi di "Scimmietta, ti amo!" ma riproponendole in una versione aggiornata e ampliata, espone e documenta una nuova teoria della cultura e della nevrosi che costituisce un'autentica rivoluzione non solo in psicologia ma in molte scienze umane (dall'antropologia alla politologia, dalla storia delle religioni a quella dell'arte e della filosofia) ed offre alla cultura del nostro tempo, smarrita tra le macerie delle vecchie ideologie, un nuovo strumento d'interpretazione unitaria delle contraddizioni del mondo contemporaneo.

Nessun commento: