TUTTI I COLORI di EMMA BONINOgionali Lazio 24-25

venerdì, febbraio 08, 2008

ITALIA ULTIMA CHIAMATA

Giovanni Guzzetta
ITALIA ULTIMA CHIAMATA
RIZZOLI Milano 2008
STORIE DI ELETTORI TRADITI , PROMESSE MANCATE E RIFORME POSSIBILI

con prefazione di Angelo Panebianco

Euro: 18.00
Pagine: 288

"Tutti parlano oggi di riforme nel Parlamento, vi sono proposte, semiproposte e accenni nebulosi di proposte. Due temi stanno più frequentemente all'ordine del giorno: modi. che nella composizione del Senato e nuovi sistemi elettorali per la Camera dei Deputati" affermava Meuccio Ruini nel 1962. Oggi, quarantasei anni dopo, discutiamo ancora di riforma elettorale e modi. ca del bicameralismo, mentre siamo ostaggio di una classe politica sempre più vecchia, arroccata in un Parlamento che sembra un vivaio di partiti e partitini.

Eppure gli stessi politici che da anni parlano di immobilismo hanno sistematicamente mancato l'obiettivo del cambiamento, come se la "corsa alle riforme" non fosse altro che una buona trappola elettorale: la classica promessa da marinaio che ha via via s. duciato i cittadini e - mai come negli ultimi tempi - li ha allontanati dalla politica. Che il rinnovamento italiano sia perennemente in crisi non è certo una novità, e questo momento di generale disfattismo può essere superato in un solo modo: è ora di cambiare le regole del gioco, perché se la macchina non funziona è impossibile migliorare la politica. Ma per lanciare un processo di riforme bisogna prima capire cosa ha prodotto questa situazione di stallo.

In Italia. Ultima chiamata Guzzetta individua le cause storiche dell'attuale paralisi politica, spiegando con de. nitiva chiarezza perché questo sistema, fatto di coalizioni rissose e maggioranze friabili, non è in grado di guidare il Paese. C'è bisogno di una nuova legge elettorale e di istituzioni rinnovate, capaci di dar vita a una forma di governo più matura, che rinsaldi il nostro rapporto con la politica: un antidoto all'immobilismo promosso attivamente dai cittadini, perché una politica abbandonata a se stessa non potrà mai rappresentarci.

NOTE BIOGRAFICHE

Giovanni Guzzetta è Professore Ordinario di Istituzioni di Diritto Pubblico presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Roma Tor Vergata. Collaboratore di vari organi parlamentari, è stato l'ideatore, insieme a Serio Galeotti, dei quesiti per i referendum sulla legge elettorale del 1991 e 1993. È autore di varie monogra. e e saggi di Diritto costituzionale italiano, comunitario e comparato e (insieme a Francesco Saverio Marini) di un manuale di Diritto pubblico italiano ed europeo. È presidente del Comitato Promotore dei Referendum Elettorali

Nessun commento: